loader image

GENERA FESTIVAL

Laboratori di Giornalismo
e Comunicazione digitale

  • LAB / A - Giornalismo e digital storytelling

Finalità: Gioco finalizzato alla conoscenza. Team building. Composizione dei sotto-gruppi di lavoro dei successivi laboratori. Valutazione delle capacità di pensiero critico e creativo di ciascun allievo.

Gli allievi verranno divisi in 2 squadre (PRO e CONTRO). Verrà loro sottoposta una mozione (breve affermazione sul giornalismo). La squadra PRO dovrà sostenere e difendere tale affermazione, la squadra CONTRO dovrà dimostrare la falsità di tale affermazione.

Avranno 30 minuti per riunirsi e preparare gli interventi (3 per squadra, 4 minuti ciascuno).

Ritornati in plenaria inizierà il dibattito. Sono permesse domande mirate alla fine di ogni intervento. Vince la squadra che riuscirà ad essere più convincente.

 

Come allenare lo spirito critico?

Esercitazione pratica:

giornalismo e social network verrà mostrata l’architettura del sito esercitazione di scrittura creativa per la creazione del blog del Festival.

Settori della comunicazione: editoria, pubblicità, pubbliche relazioni, comunicazione audiovisiva;

Settore media e editoria. Le imprese: case editrici, testate giornalistiche, emittenti radiotelevisive, società di post-produzione, agenzie di traduzione, agenzie creative e di marketing, agenzie pubblicitarie, web agencies (per i media digitali);

Professione: il giornalista e il pubblicista. Come e quando?

Tipi di giornalismo: cronaca, giornalismo d’inchiesta, critica giornalistica (figura dell’opinionista), blog;
Materiale: slides + glossario giornalistico;

Fotogiornalismo e giornalismo etico.

Esercitazione pratica:

Creazione di una fake news tramite fotoritocco e testo (stile tutorial) che andrà pubblicata sul blog del Festival; Strumenti: Google Reverse, Image Search, TinEye, RevEye o Yandex, Adobe Photoshop/GIMP + app mobile.

  • Definizione ed esempi di fake news, fotoritocco (nel fotogiornalismo), giornalismo etico + esempi di impatto;
  • Satira o parodia;
  • Come riconoscere contenuti falsi e fuorvianti;
  • Contenuti, contesti e collegamenti ingannevoli;
  • Contenuti manipolati;
  • Strumenti per smascherare le fake news;
  • Programma di fotoritocco: esempi di fotoritocco e dimostrazione in classe (ritocco di un’immagine in diretta)

Raccontare i fatti in modo coinvolgente ed efficace.

Esercitazione pratica:

Creazione di un publiredazionale (che andrà nel Blog del Festival); scrittura della parte copy della del sito web dedicato al Festival (raccontiamo il Festival).

  • Il racconto multimediale e l’ipertesto;
  • Nozioni di storytelling (definizione, utilizzi, differenze tra giornalista e storyteller, etc.);
  • Tecniche di storytelling (storyboard etc.) Adobe Spark
  • La figura del copywriter;

Tra libera interpretazione e manipolazione dei contenuti;

Esercitazione pratica:

Creazione del Comunicato Stampa del Festival, includendo anche il lavoro svolto e i laboratori (dalla scelta del titolo al contenuto).

  • Definizione di Agenzia Stampa (ANSA, AGI, etc.);
  • Differenza tra un comunicato dell’AGI e la versione di un media televisivo/radiofonico etc.;
  • Diverse declinazioni in cui viene interpretata la notizia dalla fonte alla destinazione finale (passaggio dall’AS alla testata giornalistica/blog/social etc.);
  • L’ufficio stampa e l’addetto stampa;
  • LAB / B – Comunicazione digitale e social media

Verrà affrontato il tema del cyberbullismo attraverso esempi e casi di cronaca. Verranno illustrate le dinamiche di interazione che si realizzano negli ambienti digitali, con particolare riferimento a echo chamber e filter bubble.

Verrà chiesto ai ragazzi di dividersi in gruppi e, attraverso la riflessione, il confronto e il lavoro di gruppo, definire il concetto di cyberbullismo e di proporre delle soluzioni.

 

Verrà spiegato il funzionamento degli ambienti digitali all’interno dei quali si diffonde il cyberbullismo e come gli individui si relazionano attraverso le piattaforme. Si condurranno i ragazzi attraverso una riflessione sul tema della privacy e dei dati digitali.

Verrà chiesto ai ragazzi di dividersi in gruppi e, attraverso la discussione e il lavoro di gruppo, elaborare dei messaggi contro il cyberbullismo che verranno diffusi tramite gli strumenti digitali nel corso della campagna. 

 

Verrà spiegato ai ragazzi il funzionamento dei principali social media e le specifiche caratteristiche di ciascuna piattaforma. Verrà illustrato come impostare una pagina social e come viene organizzata l’attività di gestione di una pagina (scelta dei temi, posting, social media policy, monitoraggio, moderazione dei contenuti, community management).

I ragazzi verranno accompagnati nella scelta e nella creazione dei canali social per la campagna e nella organizzazione dei gruppi di lavoro.

 

Verranno illustrati i principali strumenti gratuiti per la creazione di grafiche, infografiche e immagini da utilizzare in una campagna social. 

I ragazzi verranno guidati nella scelta delle immagini e nella realizzazione delle grafiche della campagna attraverso le quali tradurre i messaggi che avranno precedentemente individuato.

 

Verranno illustrati i principali strumenti per creare dei brevi video da utilizzare in una campagna social.

I ragazzi verranno guidati nella realizzazione dello storyboard e del video per la campagna.

 

Carrello
Torna su